SUCCESSIONI – DONAZIONE DI BENE ALTRUI DA PARTE DEL CONIUGE COMPROPRIETARIO DEL BENE IN REGIME DI COMUNIONE LEGALE – Corte di Cassazione, seconda sezione civile, sentenza n. 21503 del 21 marzo 2018, pubblicata in data 31 agosto 2018

14.09.2018

La seconda sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 21503 del 21 marzo 2018, pubblicata in data 31 agosto 2018, ha ribadito che in tema di donazione di beni altrui  la soluzione alla quale sono pervenute le Sezioni Unite sia insuscettibile di trovare applicazione all’ipotesi di donazione da parte di un solo coniuge comproprietario del bene in regime di comunione legale

Le Sezioni Unite con la sentenza  n. 5068/2016 avevano stabilito che “la donazione di cosa altrui o parzialmente altrui, sebbene non espressamente vietata, è nulla per difetto di causa, sicché la donazione del coerede avente ad oggetto la quota di un bene indiviso compreso nella massa ereditaria è nulla, atteso che, prima della divisione, quello specifico bene non fa parte del patrimonio del coerede donante (con la sola eccezione dell’ipotesi in cui nell’atto di donazione sia affermato che il donante è consapevole dell’altruità della cosa, in quanto in tal caso la donazione vale come donazione obbligatoria di dare) sia insuscettibile di trovare applicazione all’ipotesi di donazione da parte di un solo coniuge comproprietario del bene in regime di comunione legale”

 

Nic. 2015 n. 02538 sez. 52 – ud. 21-03-2018 -11- Corte di Cassazione – copia non ufficiale accordato lo strumento dell’azione di riduzione che è oggetto invece del secondo motivo di ricorso.



Scarica documento