Trasferimento del lavoratore – consenso – assistenza a familiare convivente disabile – onere della prova datore lavoro – esigenze aziendali effettive – Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza n. 12729 del 2 febbraio 2017

07.06.2017

La sezione Lavoro della Corte di Cassazione con la sentenza n. 12729 del 2 febbraio 2017, in materia di soppressione del posto di lavoro per esigenze organizzative del datore di lavoro, ha affermato che la disposizione di cui all’art. 33 comma 5 della L. 104/92 che dispone il divieto di trasferimento senza il consenso del lavoratore, che svolga un’attivit√† di assistenza del familiare convivente disabile, non impedisca che il datore di lavoro, onerato della prova, riesca a dimostrare la “sussistenza di esigenze aziendali effettive e urgenti, insuscettibili di essere altrimenti soddisfatte ”¬†



Scarica documento