VIZI DELLA COSA VENDUTA – Art. 1669 cod. civ. – AZIONE RESPONSABILITÀ NEI CONFRONTI DEL VENDITORE – ESECUZIONE LAVORI DI MANUTENZIONE O RISTRUTTURAZIONE PRIMA DELLA COMPRAVENDITA – Corte di Cassazione, seconda sezione civile, sentenza n. 18891 del 28 luglio 2017

04.08.2017

La seconda sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18891 del 28 luglio 2017, in tema di opere di ristrutturazione edilizia che  il venditore abbia fatto eseguire sull’immobile successivamente alienato,  sotto la propria direzione e controllo, ha enunciato il seguente principio di diritto: “L’azione di responsabilità per rovina e difetti di cose immobili, di cui all’art. 1669 c.c., può essere esercitata anche dall’acquirente nei confronti del venditore che, prima della vendita, abbia fatto eseguire sull’immobile ad un appaltatore, sotto la propria direzione ed il proprio controllo, opere di ristrutturazione edilizia o interventi manutentivi o modificativi di lunga durata, che rovinino o presentino gravi difetti”

 



Scarica documento